A luglio 2017 è stata effettuata da Gianpaolo Miele una missione in Nicaragua. Di seguito un aggiornamento sulle attività che la nostra associazione sta realizzando laggiù e sulle prospettive future.

Progetto di sostegno a distanza.

Il progetto continua a sostenere 22 minori con sostegno periodico in danaro ed alimenti/beni di prima necessità.Le nostre collaboratrici in Nicaragua, Patricia insieme alla figlia Aurin, continuano a farsi carico della distribuzione dei beni ai minori, intercettando eventuali nuove necessità sulle singole famiglie. Abbiamo effettuato il consueto incontro conviviale (festa) con i minori e le loro famiglie ed abbiamo avuto modo di scambiarci i punti di vista e capire a fondo le situazioni dove emergano nuove necessità. Per alcune famiglie persiste ancora il problema abitativo (molte famiglie vivono in abitazioni poco adeguate) e per alcuni ragazzi persistono ancora alcuni problemi di salute. Si analizzano caso per caso tutte le situazioni e si sta cercando di trovare i fondi per far fronte a queste in base ad una lista di priorità. La festa è stato un buon momento per i ragazzi, in quanto hanno potuto avere qualche ora di tempo per stare insieme anche tra di loro. Si sono preparati una varietà di cibi molto apprezzati e per la preparazione di questi sono state coinvolte alcune madri dei minori.

Costruzione abitazione Luna Gabriela.

Si è conclusa la costruzione di una nuova abitazione per Luna Gabriela uno delle minori del nostro progetto di sostegno a distanza. La casa è costata 1300 euro inclusiva di terreno ed è stata costruita nella periferia di Puerto Cabezas con il contributo di alcuni nostri sostenitori (Lorenzo Picasso, Luigi Alker, Fabrizio Maiorano e Fabio Bizzarri hanno contribuito con una donazione di 700 euro  in memoria della scomparsa di Tiberio Picasso, mentre Giovanni Raffaele e Scardino Giuseppe con gli altri 600 euro). Abbiamo visitato la casa che, seppur piccola, al momento permette una soluzione abitativa per 8 persone oltre che per Luna Gabriela. La mamma di Luna ringrazia vivamente tutta la nostra associazione per il prezioso supporto ricevuto. Stiamo pensando ad un ulteriore finanziamento di 250 USD per creare un nuovo spazio di ballatoio/cucina, liberando spazio interno nella casa dall’angolo cottura.

Progetto di sostegno a radio Caribe (Una radio per la pace a Bilwi).

A maggio di quest’anno è iniziata la realizzazione del progetto “Una radio per la pace a Bilwi”. L’obiettivo principale del progetto è quello del consolidamento di “Radio Caribe”, una stazione radio comunitaria con forti radici nella comunità della Costa Atlantica del nord del Nicaragua da oltre 25 anni, che svolge un importante ruolo di comunicazione tra le comunità e che contribuisce a promuovere una cultura di pace e di dialogo interculturale tra i popoli dei Caraibi del nord del Nicaragua. Il progetto si propone di lavorare sulla formazione dei collaboratori della radio, migliorare le infrastrutture della radio e promuovere lo scambio di esperienze con altre radio locali, nazionali ed internazionali. Con la prima tranche di finanziamento da parte della Tavola Valdese sono state realizzate fino ad oggi sostanzialmente le seguenti attività:

- Miglioramento delle infrastrutture della radio:

Sono stati impiegati 2 tecnici radio, uno per lavorare sull’albero dell’antenna di trasmissione della radio e l’altro per la revisione e l'adeguamento delle attrezzature di trasmissione. Entrambi i tecnici sono stati selezionati con delle competenze di qualità, in modo da raggiungere i risultati di manutenzione adeguati alle aspettative. Si è installato un anello nella struttura dell’antenna in modo da avere in totale quattro anelli ed avere il sistema di irradiazione radio totalmente completo. Entrambi i tecnici hanno lavorato sul miglioramento della regolazione del segnale radio. L’albero dell’antenna, di circa 40 mt. di altezza, è stato verniciato totalmente con una vernice speciale per esterni. Sono stati verniciati anche i tiranti dell’antenna. Tutti questi materiali sono stati acquistati nella capitale Managua  e portati a Puerto Cabezas (Bilwi). E’ stata anche fatta una revisione ed una pulizia del trasmettitore, dell’amplificatore, dei cablaggi e di tutte le attrezzature della cabina di trasmissione. E’ stato redatto un verbale con i dettagli tecnici del servizio fornito con le raccomandazioni per i miglioramenti relativi alle nuove attrezzature da acquistare ed alla manutenzione da eseguire. E’ stato impiegato un elettricista che ha fatto la revisione di tutte le installazioni elettriche ed ha redatto un elenco di materiali necessari per il miglioramento del sistema elettrico in generale. Sono ancora ancora in corso le modifiche ai cablaggi, attraverso la messa in posa di nuovi corrugati isolanti e la messa in sicurezza dei cablaggi stessi.

 - Acquisto nuove attrezzature:

Sono stati acquistati  2 microfoni omnidirezionali per la cabina di trasmissione, un trasmettitore portatile dotato di CD, USB e accessori per l'uso all’aperto,  una radio portatile per uso esterno ed un mixer a 6 canali con accessori.

- Corsi di formazione:

La partecipazione ad incontri formativi a Managua ha consentito di rafforzare il rapporto di Radio Caribe con altre realtà di comunicatori e giornalisti. La collaborazione con altre organizzazioni della capitale permette uno sforzo congiunto nel tema della comunicazione. Con la formazione si è aperto uno spazio di riflessione e di dialogo per i collaboratori di Radio Caribe, che permette un miglioramento dei contenuti trasmessi pertinenti al contesto regionale. In generale, le attività nella prima fase del progetto, hanno dato risultati molto visibili. Il personale di Radio Caribe sta percependo il miglioramento delle condizioni di lavoro. La copertura trasmissiva della radio più estesa genera una più grande soddisfazione, in quanto coinvolge sempre più persone di comunità remote. La reazione degli ascoltatori è stata più che positiva, dovuta anche al fatto che il segnale radio viene ricevuto in modo chiaro e forte. Il dialogo avviato tra il personale della radio e gli ascoltatori, sta favorendo anche  l’individuazione di orientamenti atti a migliorare la qualità dei contenuti trasmissivi  della radio, sia nel settore educativo che quello di intrattenimento. La giornalista Patricia Orozco, Direttrice di Onda Locale (www.ondalocal.com.ni), è stata invitata a Puerto Cabezas (Bilwi) ed ha lavorato con i collaboratori di Radio Caribe nei giorni 26 e 27 giugno sui seguenti temi: uguaglianza di genere e giornalismo sui diritti umani. Un giornalista di Radio Caribe nei giorni 29 e 30 giugno 2017 ha partecipato ad un evento di due giorni a Managua dove sono stati affrontati temi come  video giornalismo, fotogiornalismo e giornalismo per  Smartphone ed ha partecipato anche ad a uno scambio su "Reti per la sostenibilità dei mezzi di comunicazione indipendenti”. E’ stata organizzata una conferenza-laboratorio per il personale di Radio Caribe con la partecipazione di un esperto locale su sviluppo sostenibile nel contesto dell’area Caraibica del Nicaragua. E’ stata realizzata una seconda conferenza-laboratorio con la partecipazione di una esperta locale sulla violenza giovanile nell’area caraibica del Nicaragua e la relazione su questo tema rispetto ai mezzi di comunicazione.

Progetto biblioteca comunità di Krukira.

La realizzazione del progetto per la costruzione di una biblioteca nella comunità di Krukira, finanziato dalla tavola Valdese nel 2015, è terminato nel dicembre 2016. I risultati del progetto sono visibili in quanto la biblioteca viene assiduamente frequentata sia da adolescenti che da adulti per la consultazione dei testi. Viene anche molto utilizzato il sistema audiovisivo che permette ai ragazzi di accedere a materiali didattici su supporto magnetico. Sono state installate le 11 porte in legno della scuola e ripristinate le 20 grate metalliche (smerigliatura, vernice protettiva e verniciatura) dei 4 locali delle finestre della scuola. E’ stato restaurato il locale della biblioteca dove sono stati effettuati tutti i lavori elettrici ed è stato realizzato un controsoffitto isolante con relativi punti luce. Sono state anche sostituite alcune lamine di zinco del tetto deteriorate da tempo e ricostruite le latrine ad uso degli studenti. Il progetto ha sostenuto anche l’allacciamento dell’elettrica nella scuola di Krukira. Oggi la biblioteca della scuola è finalmente fornita di energia elettrica e ciò rende possibile l’utilizzo di tutte le attrezzature multimediali e la possibilità di realizzare corsi serali. Il 14 dicembre 2016 è stata effettuata l'inaugurazione ufficiale e sono stati invitati studenti, insegnanti e genitori. Hanno partecipato il Pastore della Chiesa Morava ed il delegato del Ministero di Educazione Regionale, che si sono pronunciati sull’importanza strategica della biblioteca per la comunità, considerata un progetto pilota per tutte le comunità della zona. Nel dicembre 2016 si è ultimato l’acquisto dei  materiali didattici, il computer ed i materiali didattici digitali (DVD). Si sono così  ultimate tutte le spese previste dal progetto, rispettando  lo stanziamento totale del progetto di 13.150 € previsti dalla Tavola Valdese.Durante la missione sono stati richiesti 280 USD per completare l’acquisto dell’arredamento di alcune aule scolastiche, danaro appena inviato ed attinto dal fondo del 5 x 1000 di quest'anno.

Progetto bollettino Tininiska.

E’ in stampa il secondo numero del bollettino Tininiska che verrà distribuito nelle comunità.  Come associazione, nel corso degli anni, abbiamo sempre sostenuto la pubblicazione del bollettino Tininiska per la salvaguardia della cultura Miskita. Il bollettino è un piccolo opuscolo che ha lo scopo di testimoniare usi, costumi , storia, pratiche di medicina tradizionale delle comunità indigene. Tali informazioni, tramandate inizialmente oralmente, hanno ora modo  di essere diffuse nelle scuole delle comunità attraverso questi piccoli opuscoli che rappresentano anche un materiale di riferimento per gli stessi maestri. Dopo la stampa dei primi 250 esemplari del I numero dell’anno scorso, con un altro apporto di 300 USD, quest’anno, favoriremo la stampa di altre 250 copie per il II numero. Il bollettino Tininiska è redatto in 2 lingue (miskito e spagnolo) e contiene essenzialmente curiosità della cultura miskita (leggende, poesie, ecc.).